Etichette

COLLABORAZIONI

Sei un azienda produttrice o venditrice di tessuti e altro materiale dedicato al cucito e al mondo delle creative?
contattami! Saro ben felice di provare e recensire i Vostri prodotti

venerdì 9 gennaio 2015

La nostra scalata verso....Alessia...

Buongiorno a tutti e buon anno....so che sono praticamente scomparsa in questi ultimi mesi...un po' per mia volontà e un po' per la poca voglia di scrivere e di avere contatti con il mondo esterno...
Vi racconterò di seguito i nostri mesi...e la nostra scalata verso la nostra Alessia che è ancora in atto...
mi scuso se sarò lunga e prolissa...


Ci eravamo sentiti dopo le mie "orrende" vacanze estive...dove tutti i propositi di rilassamento erano andati a quel paese...il rientro al lavoro a settembre non è andato meglio...il caos al lavoro, lo stress che mi portavo dietro dalla NON VACANZE, il ruolo di rappresentante di classe alla scuola materna del mio ometto...il suo compleanno da organizzare...non mi hanno permesso di potermi dedicare alle mie passioni e tra queste ovviamente c'era anche il mio blog...
Il mese di settembre è stato così intenso che la nostra ricerca del fratellino o sorellina è passata in secondo piano...i miei fidatissimi stick persona non mi avevano nemmeno segnato l'ovulazione in modo deciso (Vi spiegherò un altro giorno del perchè io DEVO utilizzare gli stick ovulatori per cercare un figlio ) quindi ero rassegnata ad un mese "buco" ero anche indecisa se cominciare o meno la mia cura di progesterone...avrei potuto prendere l'occasione e far coincidere quel mese anomalo come il mese di stop visto che il progesterone non mi faceva stare per niente bene...ma poi un po' per non rischiare (senza progesterone io perdo qualsiasi gravidanza) un po' per consiglio delle mie amiche (grazie...) ho deciso di fare la cura...meno male dire...visto che i primi di ottobre il risultato è stato questo 

INCINTA 1-2 

Inutile dirVi la gioia e la paura...ero finalmente di nuovo incinta...che meraviglia...

Ho deciso cosi di rallentare i miei ritmi...ho deciso di prendere uno stop dal Blog fino alla prima visita...fino alla certezza che tutto stesse andando per il verso giusto...dovevo rallentare per me...per il mio nuovo fagottino e per la mia famiglia...altrimenti sarei crollata...
E così ho messo in pausa Voi e la mia macchina da cucire...e cominciato la nostra nuova avventura...mi sono messa tranquilla...

A cinque settimane ho dovuto fare una visita veloce veloce per assicurarci che la gravidanza fosse in utero...visto che dopo la GEU di aprile mi era rimasta una tuba sola non potevamo certo rischiare di perdere anche l'altra...
Gioia immensa quando quel puntino nero si è visto in utero...un piccolo puntino di pochi millimetri che ha riempito il nostro cuore...

Poi è cominciato il "calvario"...

Dopo una settimana forti dolori che mi fanno andare in pronto soccorso...era venerdì sera...poco più che una settimana dopo la prima ecografia...ero di 6 settimane...entro...mi fanno l'ecografia..camera aumentata e presenza solo di sacco vitellino ma niente embrione...panico...mi dicono che o è presto oppure la gravidanza si è interrotta...torno a casa...sento la mia ginecologa la mattina dopo...e fissiamo un controllo dopo una settimana per vedere se il battito e l'embrione sarebbero comparsi...

A sette settimane faccio un altra eco velocissima...e il cuore è lì che batte forte forte...e noi ricominciamo a respirare e a gioire...mi rimetto tranquilla fino alla prima vera visita con ecografia a della settimana dopo...che andrà benissimo...il nostro frugoletto cresce...e noi decidiamo di dirlo al nostro ometto di casa...

Dopo 4 giorni perdite di sangue...corsa di nuovo all'ospedale...ansia...panico...ecografia...ma lenticchia è lì...non viene riscontrato nessun distacco...niente di niente...non sanno dirmi da cosa deriva...forse un capillare rotto...forse altro...loro sono tranquilli...io un pochino meno...risento la mia ginecologa che mi vuole rivedere dopo qualche giorno perchè i distacchi non si vedono sempre subito...così altra attesa...altra visita...altro esito positivo...lenticchia cresce...sta bene...nessun  distacco...mi dicono di non pensare più alle perdite e così faccio...mi concentro e penso in positivo...e attendo con ansia il 2/12 per l'ecografia del primo trimestre con il duo test...è il compleanno di mio marito non puo' che andare bene...

Arriva il 2 dicembre...e l'unica ansia che io avevo era "ci sarà ancora?" e così quando mi fanno l'ecografia ed io vedo il cuore battere e quell'esserino tutto formato il mondo si ferma ed io non penso ad altro...lo guardo, piango e penso STA BENE....
Poi la visita diventa lunga...il dottore non parla...ed io mi insospettisco...ma non dico nulla e resto presa da quelle immagini meravigliose..
POi il dottore si gira e ci dice

 NON HO BUONE NOTIZIE 

e il mondo si ferma di nuovo...mio marito sbianca ed io scendo dal lettino come in trance...mi siedo alla scrivania bianca...davanti la faccia del dottore che pallido ci dice che la translucenza nucale è molto alta 5,9 contro i 2,5 massimi che dovrebbe essere...parla..parla...parla...ed io sento solo ALTO RISCHIO PER LE PIU GRAVI TRISONOMIE...consiglio VILLOCENTESI IMMEDIATA domani mattina...cerca di spiegarmi come funziona la villocentesi ma io penso solo ad una cosa RISCHIO ABORTO 1%...
mio marito non parla...io faccio domande tecniche come se stessi parlando di un elettrodomestico e non di me e mio figlio...chiedo se è una certezza o una probabilità...mi dicono che non è una certezza ma iho un altissimo rischio...ho 30 anni dovrei avere un rischio 1:1000 per le gravi trisonomie invece il mio rischio era 1:9...altissimo...soprattutto perchè si stava parlando di trisonomie incompatibili con la vita...decido in cinque minuti...la mattina dopo faccio la villocentesi...voglio e devo sapere...
Usciamo in silenzio...fuori le altre coppie emozionate per l'ecografia...ci guardano e credo che riescano a leggerci la paura negli occhi...

la mattina dopo la VILLOCENTESI...guardo il monitor mentre mio figlio si muove e scappa...vedo l'ago che si ferma ai villi...sento il piccolo dolore della puntura ma il dolore più grande è la paura che quella sia l'ultima volta che lo vedevo...perchè quel cavolo di 1% mi risuona sempre nel cervello...
le facce delle altre coppie fuori sono tese...anche se molti sono li perchè hanno deciso di fare villocentesi e amniocentesi per questioni di età...sono la più giovane...e trovo tutto ingiusto...so che non è mai giusto...ma trovarmi li a 30 anni a fare una villocentesi per alta probabilità di gravissimi problemi mi sembrava un ingiustizia...soprattutto dopo tutto quello che avevamo già passato...non potevo avere una gravidanza NORMALE? 

mi rifanno l'ecografia dopo un paio di ore...lenticchia è li...si muove ancora...il cuore batte...il dottore mi saluta gentilmente...mi ricorda che nel giro di 10/15 gg sarebbero arrivati i risultati...e che anche se fossero stati buoni avremmo poi dovuto controllare il cuore di lenticchia...perchè spesso una translucenza nucale così alta è sinonimo di problemi al cuore...mi dice che lui ha controllato il più possibile (tutto quello che si puo' controllare a 12 settimane di gravidanza) e a parte la translucenza il resto è tutto apposto...ma mi sottolinea anche che non è una garanzia...mi dice di non disperare ma di prepararci...e così facciamo...torniamo a casa...e viviamo questa lunga attesa...

10 gg dopo primo step dopo la villocentesi...dobbiamo controllare se la gravidanza non si è interrotta...entro...ho mille domande da fare alla mia ginecologa ma prima voglio vedere se c'è ancora...ed eccola li lenticchia...che si muove...che è cresciuta..con il suo cuoricino che batte...

torniamo a casa e attendiamo ancora...attendiamo la telefonata...ma il telefono non squilla mai...vivo con il cellulare attaccato...inizio le giornate con la speranza che sia l'ultimo giorno di attesa e vado a dormire con la delusione che non lo sia stato...

I pensieri che ci sono e mi sono passati durante quell'attesa sono stati tanti...ero arrabbiata...triste...convinta al 100% che avrei interrotto la gravidanza se ci fossero stati gravi problemi...ho passato notti insonne a cercare di capire e pensare a cosa avremmo fatto...alle conseguenze sulla nostra vita...su quella di Nicholas che ogni giorno mi chiedeva "mi fai vedere come è diventato il mio fratellino o sorellina?" ho passato giorni buoni e altri meno buoni...giorni in cui mi sono letteralmente detta "hai 30 anni hai tutta la vita per cercare un altro figlio" ho evitato di guardarmi la pancia per giorni...ho passato giorni in cui facevo finta di non essere incinta...
poi ad un certo punto dopo quella visita che mi faceva vedere che lenticchia c'era ancora la decisione è arrivata da sola...quando l'ho vista lì...ho capito che non avrei mai potuto separarmene...mai...
e così per egoismo puro ho deciso che non avrei mai interrotto la gravidanza...mi aveva spiegato la ginecologa che in realtà il pericolo più grande nel mio caso era la trisonomia 21 quindi la sindrome di down...le altre trisonomie più gravi 13 e 18 incompatibili con la vita erano quasi escluse perchè si sarebbero dovute vedere altre malformazioni che la mia lenticchia al momento non aveva...
Non era per coraggio...o per coscienza...era solo puro egoismo...io volevo quel bambino non sarei mai riuscita a rinunciarvi...anche se avevo 30 anni...anche se avrei potuto avere ancora altri bambini...io volevo lui...anche se avesse avuto la sindrome di down...lo avrei amato tanto...

I giorni di attesa non finiscono più...io mi sento più leggera e ricomincio a parlare con la mia pancia...ma l'attesa è snervante...poi il 23 dicembre accendo il telefono...mi arriva un messaggio che l'ospedale mi ha chiamata...sono le 8.30 di mattina il cuore batte a mille...richiamo subito...mi risponde l'ostetrica...

SIG.RA SONO ARRIVATI I RISULTATI DEFINITIVA...TUTTO BENE VUOLE SAPERE IL SESSO ?
ovvio che si che domande mi fai almeno quello posso già saperlo...
E' UNA BAMBINA
e così il nostro Natale si è colorato di bianco anche se fuori non nevicava...la speranza ha spalancato le finestre...e i nostri polmoni hanno ricominciato a respirare nel vero senso della parola...
la nostra lenticchia stava bene...ed era femmina...
il calvario si era trasformato in un sogno...

Adesso siamo qui in attesa del 20 gennaio dove faremo l'ecocardiografia fetale...per vedere il suo cuoricino...la strada è ancora lunga...la nostra scalata non è ancora finita...ogni volta un piccolo step...da superare e il prossimo da affrontare...ma siamo positivi e fiduciosi...arriveremo alla fine di questa meravigliosa e tormentata avventura e qualsiasi cosa ci sarà (speriamo nulla) l'affronteremo e abbracceremo a metà giugno la nostra Alessia...o almeno speriamo..

Buon anno a tutti
Vi auguro un 2015 pieno di cose belle...non so quanto sarà presente...penso che sarò una meteora che va a viene...

6 commenti:

  1. VI sono vicina............. Non c'è molto altro da scrivere!!!
    Auguri per tutto!!
    Betta

    RispondiElimina
  2. Ho letto questo tuo post tutto d'un fiato.... che ansia!
    E immagino la tua.
    Vi faccio un enorme inboccaallupo! =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille lo prendo volentieri...scusate l'ansia trasmessa ma ho messo nero su bianco le emozioni di getto :) un bacio Daniela e grazie ancora

      Elimina
  3. Ciao cara Laura, ho letto tutto il post con un'ansia incredibile e sono contenta di essere arrivata alla fine e vedere una bella notizia!
    Alessia è una bimba forte e lo sta dimostrando, sono sicura che sarà sana e bella come tutti ci aspettiamo!
    Tienici informate quando riesci.. Incrociamo tutte le dita per voi!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Simona :) Vi aggiornerò sicuramente un bacio

      Elimina