Etichette

bambini (214) cucito (161) un po' di me (159) Riciclo creativo (125) Natale (51) cucina (51) bijux (37) anti crisi (19) lettura (18) Collaborazioni (17) punto croce (16) informazioni (11)

COLLABORAZIONI

Sei un azienda produttrice o venditrice di tessuti e altro materiale dedicato al cucito e al mondo delle creative?
contattami! Saro ben felice di provare e recensire i Vostri prodotti

lunedì 29 aprile 2019

STRAMBAPORTACIUCCIO

Alessia ha ormai abbandonato il ciuccio dallo scorso inverno. Non pensavo ci sarei riuscita invece grazie anche all'asilo il distacco è stato davvero poco traumatico.

Pensando al ciuccio mi sono ricordata di alcune catenelle portaciuccio che avevo realizzato qualche anno fa (per Alessia ci credete che non ne ho realizzata nemmeno una???? sono vergognosa)
Non ricordavo nemmeno di averli realizzati. Solo sistemando la cucina e buttando vecchi ciucci ormai inutilizzati mi è tornato in mente di averli fatti, e mi sono messa alla ricerca nell'archivio delle mie foto, che come sempre mi salva.
Sono stati tutti regalati (ecco perchè non ne ho nemmeno uno per Alessia). Sicuramente avrò ancora giù del materiale per realizzarli chissà che un giorno riesca a trovare del tempo per rimettermi al lavoro e realizzarne altri da regalare.







Strambariciclo: anche se non sembra è primavera

Ammetto che il tempo oggi non aiuta e di primaverile ha davvero poco. Però è primavera e, nonostante i piumini (leggeri) indossati stamattina per il rientro a scuola dopo le vacanza Pasquali, prima o poi indosseremo le cose corte.

A tal proposito Vi mostro qualche vecchio mio lavoro. Purtroppo questo 2019 non mi da tregua e quindi non sono ancora riuscita a riprendere tutto quello che mi appassiona.
Ma siccome ho un sacco di foto in archivio che non vi ho mai mostrato vivo un pò di rendita e anche se in ritardo vi racconto e mostro quello che in questi anni ho fatto.
Tutto può avere una nuova vita. Nonostante questa società ci spinga a pensare il contrario buttare è solo una delle ultime soluzioni.
Se non potete trasformare, potete regalare, scambiare o vendere ai mercatini dell'usato.
Il riuso potrà davvero salvare noi e i nostri figli da un mondo sommerso di rifiuti. E poi fa risparmiare ;) 









mercoledì 27 marzo 2019

Strambariciclo: le tutine sono piccole? nessun problema facciano piccoli maglioncini

Continuo il mio repertorio di foto sul riciclo. Quando ancora riuscivo a combinare qualcosa ovviamente.
Quando è nata Alessia mi ero ripromessa che avrei sfruttato i vestiti fino all'osso. In fondo sarebbe stata la mia ultima figlia e non aveva senso tenerli conservati.
I primi mesi ricordavo benissimo come scappassero i vestiti ai bambini, soprattutto le tutine. E così forbici e macchina da cucire e via le gambine delle tutine incriminate!





Abbiamo utilizzato questi pseudo maglioncini per molto tempo! Comodissimi e morbidissimi. 
E voi cosa avete riciclato per risparmiare con i vostri piccoli?

venerdì 22 marzo 2019

Strambariciclo: arriva la primavera si accorcia!

Da ieri è primavera! Non ne sono così convinta visto che qui stiamo affrontando l'ennesima influenza! Posso dire che non ne posso più? è da ottobre che ogni due settimane, se va bene siamo ammalati. IO compresa! sembra che i signori virus si siano affezionati a casa nostra. Solo che io ora inizio ad essere vecchietta ed ogni influenza mi butta a terra come noi mai.
Ma torniamo al discorso dell'articolo. E' primavera. Cambio armadi. Che si fa con le cose invernali? alcune si rimettono nelle scatole per il prossimo anno ovviamente ma le cose che non vanno più? certo li potete regalare, scambiare o vendere ai mercatini dell'usato che io adoro ma, se volete, alcuni li potete semplicemente modificare.

Non tutti ovviamente sono adatti ad essere modificati, nel mio caso questo paio di pantaloni andava ancora a mia figlia come circonferenza vita ma non più di lunghezza. 
Non è un progetto che ho realizzato quest'anno perchè non tocco la macchina da cucire da troppo tempo (e mi manca un sacco) ma di due anni fa.
Ora, se non erro, questi stessi pantaloncini hanno  stanno facendo felice un'altra mamma con la sua bambina. Perchè quando non siamo più riuscite ad utilizzarli li ho regalati.



E voi siete pronte per il cambio armadio? cosa ne fate dei capi che non vanno più a vostri bambini?


Gli Strambaregali ricevuti: piccoli grandi regali che ti scaldano il cuore

Amo ricordare quello che mi viene regalato, soprattutto se viene fatto con il cuore. Spesso mi ritrovo ad osservare vecchi regali solo attraverso le fotografie, perchè sono andati persi. Così ho preso questa abitudine. Foto, foto e ancora foto!

Per fortuna avevo fotografato questo:


Questo braccialetto mi è stato regalato dai miei bambini per il mio compleanno di due anni fa. Ho amato indossarlo ogni giorno. Non sono molto brava a togliere e rimettere, così li metto e non li tolgo più. A meno che non li perda. E così è stato. Tra una corsa e un'altra, tra un lavaggio di piatti e di pannolino, tra un panno da lavare e uno da stirare questo mio prezioso braccialetto è andato perso. Prima una letterina e poi un'altra. Finchè non è rimasto un semplice ed anonimo braccialetto.

E voi come vi comportate con i regali che ricevete? li conservate gelosamente senza utilizzarli per paura di perderli oppure, come me, li usate fino a che o si rompono o si perdono?

Il dispiacere è stato ovviamente grande, ma non avrei preferito tenerlo in un cassetto a prendere polvere. Il loro regalo è arrivato diretto al mio cuore e da li non si sposterà mai anche se ora non c'è più.

Trovo l'idea delle inziali associate ad un bracciale davvero molto carina. Anche per la festa della mamma. Che non è poi così lontana. In alternativa si possono regalare anche solo le letterine da agganciare ad un bracciale già esistente.

Mettiamo in ordine mollette e cerchietti?

Prima ancora di avere Alessia guardavo affascinata tutti quei progetti destinati alle femminucce. Cerchietti di la, mollette di qua. E mi ero ripromessa che se avessi mai avuto una bambina mi sarei data alla pazza gioia. E poi niente è nata. Il tempo non mi è mai bastato ed io sono riuscita a farne uno. Ma prima di quello mi ero dimenticata di averne fatto un altro. Per le bambine di una cara amica.
Non era per niente perfetto ma il risultato morbidoso mi era piaciuto un sacco. Era stato il primo che avevo realizzato e non avevo preso in considerazione di fare eventuali tasche che ho invece fatto poi in quello che ho realizzato per Alessia. Anche perchè la necessità della mia amica era quella di avere più spazi possibili per i cerchietti mentre Alessia non ne usa moltissimi e così ho dato più spazio agli scomprarti per le mollette e ad una mega tascona per gli elastici.
Appena trovo la foto vi mostrerò anche quello così vedrete la differenza tra i due.

Un'altra esigenza che aveva la mia amica era quello di poterlo appenderlo all'interno dell'armadio. Così avevo fatto una apertura sul retro con il feltro così da poterlo inserire sull'omino e poterlo così riporre come un normale vestito.

Purtroppo quando ho fatto quello di Alessia non ci ho pensato e così al momento me lo ritrovo appeso fuori dall'armadio.





venerdì 23 novembre 2018

Strambariciclo: Rendiamo più femminile una salopette da maschietto?

Quando ti nasce una piccola principessa rosa è difficile che riuscirai a convincerla ad indossare abiti del fratellino. Soprattutto se questo fratellino ha sempre indossato abiti proprio da maschiaccio. Cosa fai allora? butti? ma non credo proprio. Molti capi li abbiamo regalati, altri scambiati, altri ancora venduti nei mercatini dell'usato. Ma alcuni Alessia li ha utilizzati. Come? Ora ve lo mostro





Basta davvero poco a volte per rendere felice una bambina e anche la sua mamma ed il suo portafoglio :)