Etichette

bambini (185) cucito (151) un po' di me (133) Riciclo creativo (116) cucina (50) Natale (43) bijux (37) lettura (16) punto croce (16) Collaborazioni (15) anti crisi (12) informazioni (11)

COLLABORAZIONI

Sei un azienda produttrice o venditrice di tessuti e altro materiale dedicato al cucito e al mondo delle creative?
contattami! Saro ben felice di provare e recensire i Vostri prodotti

martedì 22 ottobre 2013

l'importanza della psicomotricità alla scuola materna

Se torno indietro con il pensiero...e mi trasferisco alla scuola materna non ho purtroppo un ricordo della psicomotricità...non so se la facevo e non me lo ricordo (cosa probabile) o se invece non la facevo proprio...
Se vado un pochino più avanti e arrivo alle scuole elementari ho invece un ricordo vago di quelle ore in quella stanza con la moquette...con cerchi colorati e palloni colorati...ricordo solo noi tutti in fila a saltare dentro e fuori dai cerchi...niente di entusiasmante...era considerata per noi "la ginnastica dei piccoli" perchè poi con il passare del tempo l'ora di psicomotricità veniva sostituita dall'ora di educazione fisica...
 
Poi di questa parola non ne ho sentito più parlare...o meglio ne ho sentito parlare da mia cognata quando diceva che alla scuola materna dove andava mia nipote per mancanza di fondi è stata la prima cosa ad essere tagliata...
 
Adesso il mio ometto ha cominciato la scuola materna e tra i progetti della mia struttura c'è l'ora (in realtà i 40 minuti ) di psicomotricità...
Mercoledì scorso hanno fatto una riunione dove ci spiegavano il progetto e come intendevano lavorare con i nostri figli...ammetto che appena ho ricevuto l'avviso ho detto "nooooooo proprio questa settimana....che mai dovranno dirmi su un progetto di ginnastica?"
 
Beh...mercoledì sono andata e mi sono dovuta  ricredere...perchè quello di cui mi hanno parlato mercoledì era qualcosa di meravigliosamente nuovo e meravigliosamente importante per mio figlio...
 
Non voglio metterVi la definizione di Psicomotricità e nemmeno fare un copia ed incolla delle definizioni che si possono trovare sul web (lo potete fare benissimo da soli digitando la parola nel motore di ricerca) Voglio invece dirVi le sensazioni...le emozioni che sono arrivate a me...mamma di un bambino di 3 anni che ha cominciato da poco l'avventura della scuola materna...
 
Siamo stati "introdotti" in un ambiente che mette i nostri figli prima di tutto...in un progetto dove "si rispettano i tempi dei bambini" e in un progetto diversificato...perchè ogni bambino e' diverso dall'altro ed è giusto così...
Un progetto che non ha lo scopo di far fare "semplice educazione fisica" ma che fa tutt'altro...infonde fiducia in se stessi...che insegna a contenersi...a rilassarsi ma anche a "buttarsi"...
 
Un progetto che insegna a condividere e nello stesso tempo a far emergere il proprio IO e la propria personalità...che gli spiega che gusti diversi non equivale ad essere diversi...
 
Un progetto che coinvolgerà anche noi genitori perchè spesso a causa della stanchezza e del lavoro ci dimentichiamo che loro preferirebbero fare un semplice gioco con noi piuttosto che stare a giocare da soli con giochi super tecnologici e all'ultima moda...
 
Insegnerà a noi genitori che un cucchiaio di plastica sarà piu prezioso dell'ultimo videogioco sul mercato...
 
Insegnerà ai nostri figli e a mio figlio a crescere avendo fiducia in se stesso e nelle proprie capacità...gli insegnerà piano piano a contenersi perchè alle scuole elementari dovranno stare seduti 5 ore in un banco...e lo sbalzo dalla scuola materna alla scuola elementare sarà davvero enorme...
 
Forse sembra una banalità...ma se ci pensiamo passano dalla scuola materna dove si muovono in continuazione...stanno seduti per un tempo limitato...alla scuola elementare dove non si possono muovere dal banco per diverse ore...
 
Le lezioni saranno di 40 minuti perchè come ci hanno spiegato l'attenzione dei bambini poi cala...e saranno alternate da momenti di vivacità a momenti di rilassamento...da momenti di giochi di gruppo a momenti di giochi individuali...ci saràil momento della presentazione...e il momento del saluto...ci saranno giochi con la musica e la musica sarà adeguata al momento...(agitata se si sta facendo un gioco agitato, lenta e tranquilla per i giochi di rilassamento)
 
Inutile dirVi che sono entusiasta credo che traspare benissimo dalle mie parole...mi spiace sapere che in alcune scuole la psicomotricità non viene più fatta per mancanza di fondi...e che venga tagliata come se fosse una cosa inutile...o surperflua..
 
Credo sia un errore grandissimo..la psicomotricità non è una cosa in più...dovrebbe far parte della crescita e dell educazione scolastica dei nostri figli...
 
 

2 commenti:

  1. Mi hai fatto ricordare l'invidia tremenda che ho provato per mia sorella, che (4 anni dopo di me) all'asilo faceva i giochi col quadro svedese ^_^ , praticamente la odierna psicomotricità.
    Hai perfettamente ragione riguardo l'importanza di queste attività, fin dalla scuola dell'infanzia! Sono proprio d'accordo con te!!

    RispondiElimina